Ultima modifica: 21 Dicembre 2021

Scuola Secondaria di I Grado

 

Roma, 17/12/2021

Cir n° 66

Alle Famiglie e ai Docenti della Scuola Secondaria di Primo Grado

OGGETTO: Iscrizioni alla prima classe della Scuola Secondaria di Primo Grado 

Le iscrizioni alla prima classe della scuola secondaria di primo grado di alunni che abbiano conseguito o prevedano di conseguire l’ammissione o l’idoneità a tale classe si effettuano attraverso il sistema “Iscrizioni on line”, dalle ore 8:00 del 4 Gennaio 2022 alle ore 20:00 del 28 Gennaio 2022. 

Trovano applicazione i criteri di precedenza deliberati dal Consiglio di istituto 

In considerazione della possibilità che, in base ai criteri di precedenza deliberati dal Consiglio di istituto, si verifichi eccedenza di domande rispetto ai posti disponibili e che, conseguentemente, si renda necessario indirizzare verso altri istituti le domande non accolte, in sede di presentazione delle istanze di iscrizione on line è possibile indicare, in subordine all’istituto scolastico che costituisce la prima scelta, fino a un massimo di altri due istituti di proprio gradimento. Il sistema “Iscrizioni on line” comunica di aver inoltrato la domanda di iscrizione allistituto scolastico indicato in subordine. Si fa presente che l’accoglimento della domanda di iscrizione da parte di una delle istituzioni scolastiche indicate sul modulo on line rende inefficaci le altre opzioni.

Si ricorda che anche per gli istituti comprensivi, non sono previste iscrizioni d’ufficio e deve essere utilizzata la procedura di iscrizione on line. Si ribadisce che gli alunni provenienti dalle scuole primarie dello stesso istituto comprensivo hanno priorità rispetto a quelli provenienti da altri istituti.  Al fine di garantire l’assolvimento dell’obbligo di istruzione, i genitori e gli esercenti la responsabilità genitoriale che intendano avvalersi dell’istruzione parentale effettuano una comunicazione preventiva direttamente ad una scuola secondaria di primo grado del territorio di residenza dimostrando, attraverso apposita dichiarazione, di possedere le competenze tecniche e i mezzi materiali per provvedere all’istruzione dell’alunno. La comunicazione viene presentata in modalità cartacea entro il 28 gennaio 2022 e alla stessa è allegato il progetto didattico-educativo che si intende seguire in corso d’anno, in coerenza con l’articolo 3, comma 1, decreto ministeriale 8 febbraio 2020, n. 5 riguardante la disciplina degli esami di idoneità e integrativi. Sulla base di tale dichiarazione, il dirigente dell’istituzione scolastica prende atto che l’assolvimento dell’obbligo di istruzione è effettuato mediante l’istruzione parentale. Comunica altresì ai genitori e agli esercenti la responsabilità genitoriale che, annualmente, se intendono continuare ad avvalersi dell’istruzione parentale, devono effettuare la citata comunicazione preventiva entro il termine di presentazione delle iscrizioni on line, presentando contestualmente il progetto didattico-educativo da seguire in corso d’anno. L’alunno in istruzione parentale deve sostenere il prescritto esame annuale di idoneità entro il 30 giugno, ai sensi dell’articolo 23 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 62 e dell’articolo 3, comma 3, del decreto ministeriale 8 febbraio 2021, n. 5. Le domande di iscrizione all’esame di idoneità devono pervenire alle istituzioni scolastiche del territorio di residenza prescelte per l’effettuazione dell’esame entro il 30 aprile dell’anno di riferimento, secondo quanto previsto dall’articolo 3, comma 1, del decreto ministeriale 8 febbraio 2021, n. 5. 

Gli alunni sostengono l’esame di idoneità al termine del quinto anno di scuola primaria, ai fini dell’ammissione al successivo grado di istruzione, oppure all’esame di Stato, in qualità di candidati privatisti, presso una scuola statale o paritaria, ovvero nel caso in cui richiedano l’iscrizione in una scuola statale o paritaria; in caso di frequenza di una scuola del primo ciclo straniera  in Italia riconosciuta dall’ordinamento estero,  fatte  salve  norme  di maggior favore previste da Accordi ed Intese bilaterali, gli alunni sostengono l’esame di idoneità se intendono  iscriversi a una scuola statale o paritaria.  

Ė possibile avviare la fase di registrazione sul sito web www.iscrizioni.istruzione.it   I genitori o gli esercenti la podestà genitoriale una volta registrati e aver inserito i dati richiesti inviano la domanda d’iscrizione alla scuola di destinazione. Il sistema “Iscrizioni on line” avvisa in tempo reale, a mezzo di posta elettronica, l’avvenuta registrazione o l’avvenuta variazione di stato della domanda. Coloro che sono in possesso di un’identità digitale (SPID) possono accedere al servizio utilizzando le credenziali del proprio gestore.

Si consiglia alle famiglie di munirsi dei codici meccanografici e della denominazione della Scuola in cui si intende iscrivere il proprio figlio/a ed inserirli obbligatoriamente nella domanda di iscrizione alla Scuola Secondaria di primo Grado (il codice meccanografico dell’Istituto Comprensivo “D.R. Chiodi” è RMMM8BQ019); per effettuare una scelta consapevole i genitori possono accedere al portale “Scuola in Chiaro”.Sempre all’atto dell’iscrizione, i genitori o gli esercenti la potestà genitoriale compilano anche i due modelli relativi alla scelta di avvalersi o meno dell’insegnamento della religione cattolica (All B)  e delle attività di studio proposte (All C)

 La scelta operata ha effetto per l’intero anno scolastico cui si riferisce e per i successivi anni di corso, fermo restando il diritto di scegliere ad inizio di ogni anno scolastico di avvalersi o non avvalersi dell’insegnamento della religione cattolica.

Dopo la scadenza del termine finale, per eccezionali motivi debitamente rappresentati, la domanda di iscrizione può essere presentata alla scuola prescelta, tenendo informato l’Ufficio Scolastico Territoriale, che provvede in caso di non accoglimento della domanda da parte dell’istituzione scolastica, a indirizzare la richiesta verso altra Scuola. Si ricorda che il servizio di iscrizioni on line permette di presentare una sola domanda di iscrizione per ciascun alunna/alunno, consentendo però ai genitori di indicare anche una seconda o terza scuola. Si ricorda che il modulo di domanda di iscrizione, in osservanza del codice civile, (Artt 316, 337 ter, e 337 quater), richiedono il consenso di entrambi i genitori. In caso di genitori separati o divorziati, se l’affidamento non è congiunto, la domanda d’iscrizione presentata on-line deve essere perfezionata presso la scuola entro l’avvio del nuovo anno scolastico.

Resta inteso, comunque, che gli alunni provenienti dalle scuole Primarie dello stesso istituto comprensivo avranno la priorità rispetto agli alunni provenienti da altri istituti.

Sempre in riferimento al DPR 445/2000 si ricordano le disposizione previste agli Artt 75 e 76 per chi rilasci dichiarazioni non corrispondenti a verità, che, oltre a comportare la decadenza dai benefici, prevedono conseguenze di carattere amministrativo e penale. Per quel che concerne l’accesso alle classi successive alla prima, si richiama all’attenzione che gli alunni soggetti all’educazione parentale debbono sostenere l’esame di idoneità prima dell’inizio dell’anno scolastico.

Alunni in fase di preadozione.

Al fine di garantire adeguata protezione e riservatezza ai minori, l’iscrizione viene effettuata dalla famiglia direttamente presso l’istituzione scolastica prescelta.

Alunni con disabilità

Le iscrizioni di alunni con disabilità effettuate nella modalità on-line devono essere perfezionate con la presentazione alla scuola prescelta, da parte dei genitori, della certificazione rilasciata dallaA.S.L. di competenza, comprensiva della diagnosi funzionale. Il Profilo di funzionamento, di cui all’art 5, comma 3 del Dlgs 13 aprile 2017, n 66 come modificato dal decreto legislativo 7 agosto 2019, n 96 sarà trasmesso alla scuola dalla famiglia subito dopo la sua predisposizione.

Alunni con cittadinanza non italiana 

Per gli alunni con cittadinanza non italiana si applicano le medesime procedure di iscrizione previste per gli alunni con cittadinanza italiana ai sensi dell’Art 45 del D.P.R. 394 del 1999

Alunni con disturbi specifici di apprendimento (DSA) 

Le iscrizioni di alunni con diagnosi di disturbo specifico di apprendimento (DSA), effettuate nella modalità on-line, devono essere perfezionate con la presentazione alla scuola prescelta, da parte dei genitori, della relativa diagnosi, rilasciata ai sensi della legge n. 170/2010 e secondo quanto previsto dall’Accordo Stato-Regioni del 25 luglio 2012 sul rilascio delle certificazioni

La presente istituzione scolastica, per agevolare le famiglie impegnate nella fase di iscrizione, offrirà un servizio di supporto alle famiglie prive di strumentazione informatica; in subordine, qualora necessario, anche le scuole di provenienza offriranno il medesimo servizio di supporto, a tal fine l’ufficio di Segreteria sarà aperta al pubblico, oltre che nei giorni di apertura al pubblico, già comunicati ad inizio anno scolastico, anche nei giorni: 8 Gennaio 2022, 22 Gennaio 2022 e 29 Gennaio 2022 dalle ore 09.00 alle ore 12.30. Si ricorda che è possibile accedere presso gli uffici della segreteria solo muniti di Green Pass.

IL DIRGENTE SCOLASTICO

Prof. Salvatore MONTESANO

*Art. 337-ter, co. 3, c.c. – Provvedimenti riguardo ai figli – La responsabilità genitoriale è esercitata da entrambi i genitori. Le decisioni di maggiore interesse per i figli relative allistruzione, all’educazione, alla salute e alla scelta della residenza abituale del minore sono assunte di comune accordo tenendo conto delle capacità, dell’inclinazione naturale e delle aspirazioni dei fìgli. In caso di disaccordo la decisione è rimessa al giudice. Limitatamente alle decisioni su questioni di ordinaria amministrazione, il giudice può stabilire che i genitori esercitino la responsabilità genitoriale separatamente. Qualora il genitore non si attenga alle condizioni dettate, il giudice valuterà detto comportamento anche al fine della modifica delle modalità di affidamento.

Art. 337-quarter, co. 3, c.c. – Affidamento a un solo genitore e opposizione all’affidamento condiviso – Il genitore cui sono affidati i figli in via esclusiva, salva diversa disposizione del giudice, ha l’esercizio esclusivo della responsabilità genitoriale su di essi; egli deve attenersi alle condizioni determinate dal giudice. Salvo che non sia diversamente stabilito, le decisioni di maggiore interesse per i figli sono adottate da entrambi i genitori. Il genitore cui i figli non sono affidati ha il diritto ed il dovere di vigilare sulla loro istruzione ed educazione e può ricorrere al giudice quando ritenga che siano state assunte decisioni pregiudizievoli al loro interesse.

Criteri di precedenza

Criteri_di_precedenza_22 23
Filename : criteri_di_precedenza_22-23-2.pdf (115 KB)
Etichetta :