Ultima modifica: 6 Giugno 2019

Indicazioni generali per la compilazione del Certificato delle Competenze

Classi V Scuola Primaria

 

Circ. Nr. 216

Roma, 06.06.2019

A.R.​​​​​​Ai docenti della Scuola Primaria e Secondaria di I° Grado

OGGETTO Indicazioni generali per la compilazione del Certificato delle Competenze

In base alle innovazioni introdotte con il D.lvo n. 62 del 13 aprile 2017 e ai decreti ministeriali attuativi: il D.M. 741 e il D.M. 742 del 10 ottobre 2017, accompagnati dalla nota MIUR n. 1865 del 10 ottobre 2017 che ne fornisce alcuni elementi interpretativi e operativi, si ricorda ai docenti che la certificazione delle competenze rappresenta un atto educativo legato ad un processo di lunga durata aggiungendo informazioni utili in senso qualitativo in quanto descrive in modo oggettivo i risultati del processo formativo, quinquennale e triennale, anche in vista della ulteriore certificazione delle competenze al termine dell’obbligo di istruzione del secondo ciclo.Con la certificazione si vuole richiamare l’attenzione sul nuovo costrutto della competenza, che impone alla Scuola di ripensare il proprio modo di procedere, suggerendo di utilizzare gli apprendimenti acquisiti nell’ambito delle singole discipline all’interno di un più globale processo di crescita individuale. I singoli contenuti di apprendimento rimangono i mattoni con cui si costruisce la competenza personale, ma essa non è più intesa come una somma di conoscenze, ma come la capacità di stabilire relazioni tra esse eil mondo al fine di elaborare soluzioni ai problemi che la vita reale pone quotidianamente.

In merito alla compilazione del documento si ricorda che:

La certificazione delle competenze è rilasciata al termine della classe quinta di scuola primaria e al termine del primo ciclo di istruzione alle alunne e agli alunni che superano l’esame di Stato, di cui all’articolo 8 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 62. 2. Il documento, redatto durante lo scrutinio finale dai docenti di classe per la scuola primaria e dal consiglio di classe per la scuola secondaria di primo grado, è consegnato alla famiglia dell’alunna e dell’alunno e, in copia, all’istituzione scolastica o formativa del ciclo successivo.(Art 2 del DM 742/2017 );
Per le alunne e gli alunni con disabilità, certificata ai sensi della legge n.104/l992, il modello nazionale può essere accompagnato, ove necessario, da una nota esplicativa che rapporti il significato degli enunciati di competenza agli obiettivi specifici del piano educativo individualizzato. (Art 3, c 2 del DM 742/2017);
Per evitare digressioni e dare unitarietà nella compilazione del documento tra le diverse classi, per la Sezione del documento, di seguito riportata, si richiede la formulazione di giudizi basati su esiti certificabili e spendibili anche in altri contesti educativi:

L’alunno/a ha inoltre mostrato significative competenze nello svolgimento di attività scolastiche e/o extrascolastiche, relativamente a:  

………………………………………………………………………………………………………………………………………..…..……………..……………..….  

                                                                                                               IL DIRIGENTE SCOLASTICO

                                                                                                                Dott.ssa Incoronata Sarni